Hotel Ipomea Club

Folclore e Tradizione

I Prodotti Tipici Calabresi  –   Eventi e Sagre

In nessuna festa tradizionale o religiosa che si rispetti, in Calabria, possono mancare i giganti, allietano e impauriscono con i loro movimenti e i balli, al suono

tradizionale della grancassa e del tamburo, grandi e piccini. Ma da quale tradizione nascono i giganti? Molti paesi, soprattutto nel vibonese (Joppolo, San Costantino, Zungri, Nicotera, Vena) hanno i loro giganti, ma questi sono molto diffuzi anche in altri paesi mediterranei.
Vederli, soprattutto la prima volta è davvero emozionante, si corteggiano con balli sinuosi, si baciano avvicinando le loro facce, di solito sono due: Grifone e Mata, con le loro facce paffute e guance rosse fatte in cartapesta, abiti molto appariscenti, con al loro interno i portatori che, quasi si trasformassero essi stessi in giganti li fanno apparire come persone in carne e ossa.


Prodotti Tipici Calabresi

‘Nduja di Spilinga

Insaccato cremoso, molto piccante, viene prodotto nella zona di Spilinga in provincia di Vibo Valentia. Prodotto con carne di maiale, lavorando le parti meno pregiate dello stesso, mischiate a grasso e molto peperoncino e pepe essiccato e macinato. I vari pezzi di carne, provenienti dalla spalla, testa, vengono sminuzzati con il coltello o meccanicamente e sapientemente amalgamati dagli artigiani della nduja di Spilinga e dintorni, con gli altri ingredienti, peperoncino piccante sale ed eventuali aromi. L’impasto così ottenuto molto cremoso (infatti la nduja è “spalmabile”) viene insaccato in budelli di maiale per ottenere i classici salumi, o in un budello molto più grosso chiamato in dialetto calabrese “orba” che lo mantiene molto più cremoso e saporito. Alcune aziende commercializzano tale prodotto anche in vasetti di vetro. La nduja è diventata uno tra i prodotti tipici più acquistati dai turisti che visitano le nostre coste. Famosa è la “Sacra di Spilinga” dove tale prodotto è senza dubbio il protagonista assoluto.


Cipolla Rossa di Tropea

La  Cipolla rossa di Tropea è senza dubbio uno dei prodotti più conosciuti della Calabria in Italia e nel mondo. Da poco ha ottenuto il prestigioso marchio Igp. Quello che differenzia la cipolla rossa di tropea dalle altre, è il sapore particolarmente dolce, il  delicato profumo e le proprietà che la rendono particolarmente utile per svariati usi,  contiene infatti vitamina C, E, ferro, selenio, iodio, zinco e magnesio.  La cipolla rossa di Tropea si presta ad essere utilizzata nelle più svariate forme, cruda, in insalata con pomodori, come condimento, nelle zuppe come contorno a secondi di carne o di pesce o, addirittura come ottima marmellata.

Composta da “tuniche” concentriche bianche, con involucro rosso caratteristico, viene coltivata nella zona di Tropea da oltre 2000 anni. Oggi, abbinata al turismo locale, contribuisce in modo molto significativo allo sviluppo turistico della zona di Tropea. Le caratteristiche della cipolla di Tropea sono favorite dal particolare clima della zona, molto mite anche in inverno.


Pane

In Calabria, l’arte di fare il pane è antichissima, il pane di casa, “u pani i casa”, è ancora prodotto da molte famiglie all’antica maniera, in forni antichi. E’ genuino, friabile e gustosissimo se appena sfornato.
Sicuramente tra le centinaia di varietà di pane, quello calabrese è tra i più gustosi e genuini.  Gli ingredienti sono quelli essenziali: farina, acqua e lievito madre (o lievito di birra), successivamente infornato in forno a legna, dove cuoce per circa un’ora finche non assume il caratteristico colore dorato e la crosta croccante e omogenea.  La tradizione vuole che il lievito madre veniva conservato e scambiato tra le famiglie che dovevano far lievitare l’impasto, nei piccoli paesi si usava fare omaggio di un filone di pane appena  sfornato “u pani friscu”  ai parenti più stretti e agli amici più cari. Le varietà diverse di farina, conferiscono al pane caratteristiche diverse; la farina  può essere usata anche mischiata con la crusca, che dà al pane il caratteristico colore scuro. Molto pregiato anche il pane con semi di finocchio, molto usato in aclune zone della Calabria. La forma è molto caratteristica della zona in cui viene prodotto è può essere rotonda, allungata o a forma di ciambella. Varianti sono la “pitta china”, pane ripieno di pomodoro, alici, e aromi e il pane con semi di finocchio.


Salumi

I salumi tipici clabresi sono apprezzati in tutto il mondo. Molti sono i produttori che esportano in europa e nel resto del mondo. Frutto di una tradizione antichissima, radicata negli usi calabresi più antichi, il rito della lavorazione del maiale si è sviluppato insieme a usanze e leggende che lo inseriscono tra le tradizioni più antiche. L’usanza di “amazzare il maiale” è ancora oggi praticata in Calabria, un rito al quale partecipano tutti i componenti della famiglia, ognuno dei quali è addetto a partiloari fasi della lavorazione della carne o della conservazione della carne, ottenendo così ottimi salumi: dalla soppressata ai salami tipici, la nduja, il capocollo, e altri tipi di salame. Naturalmente la produzione industriale, pur conservando i caratteri tipici della lavorazione è quella che fa fronte alla maggiore produzione.


Formaggi

La produzione di formaggi e latticini occupa un ruolo molto importante nella produzione di prodotti tipici calabresi, il formaggio calabrese è molto ricercato e di ottima qualità. Prodotto in tutta la Calabria, soprattutto nelle zone montane della Sila e dell’Aspromonte dove troviamo il Caciocavallo Silano, le mozzarelle, e il Butirro, prodotto molto caratteristico: burro senza sale, conservato in un’involucro di pasta filata.


Peperoncino

La cultura gastronomica calabrese è direttamente collegata al peperoncino: è raro trovare un piatto tipico calabrese dove non è presente, in dosi modiche o elevate come ad esempio nella famosa nduja, tipico insaccato calabrese. La Calabria è la regione d’Italia dove questo ingrediente è più utilizzato in svariati usi: fresco, essiccato e macinato, sott’olio, arrostito ecc. Anche la commercializzazione si è sbizzarrita nel creare prodotti che si incrociano con quelli della tradizione. Di forma allungata o arrotondata, diventa rosso maturando, ma, al contrario del peperone, non si addolcisce mai, anzi… Tra i salumi più pregiati della Calabria, la nduja di spilinga, prodotta prevalentemente utilizzando tantissimo peperoncino, e tra le più conosciute ed apprezzate. A Catanzaro invece il “morsello” è un’altra specialità che utilizza il peperoncino. Viene utilizzato anche per preparare alimenti a base di pesce, come ad esempio la “mustuca” sulla costa Ionica: neonata di pesce salata cruda con peperoncino, chiamata anche “caviale del Sud”.

Di seguito alcune date delle principali date delle sagre.

Attenzione, le date sono puramente indicative, e possono variare di anno in anno a secondo le esigenze del momento.
Se volete essere sicuri delle date, è meglio telefonare alle proloco dei luoghi dove le stesse si tengono.
Non ci riteniamo responsabili di eventuali dati errati.

  LUGLIO

  • Joppolo 18 LUGLIO
    sagra paesana dei prodotti locali
  • Tropea 25 – 27 lUGLIO
    sagra della cipolla in l.go galluppi
  • Pizzo 27 luglio
    sagra del pesce
  • Arzona 28 luglio
    sagra della birra

  AGOSTO

  • Limbadi 02 agosto
    sagra del contadino
  • Mesiano 2 agosto
    invitiamoci a cena
  • Rombiolo 2 agosto
    sagra dell’estate
  • S.Domenica di Ricadi 3 agosto
    sagra della birra
  • Parghelia 3 agosto
    sagra del pesce azzurro
  • San Costantino 3 agosto
    sagra da pitta
  • china
    Sant’onofrio 3 agosto
    sagra dei sapori locali
  • Parghelia 3 agosto
    sagra del pesce
  • Joppolo 4 agosto
    sagra del polipo
  • S.Costantino 5 agosto
    sagra della pitta china
  • Daffinancello 6 agosto
    sagra dei prodotti tipici
  • Comerconi 6 agosto
    sagra del vino
  • Caria 6 agosto
    sagra della surjaca
  • Pannaconi 6 agosto
    sagra dei filej e dei ceci
    Filadelfia 7 agosto
    sagra dei prodotti locali
  • Marina di Nicotera 7 agosto
    sagra del pesce
  • Mandaradoni di Limbadi 7/8
    sagra della strangugghia
    Piscopio 8 agosto
    sagra dell’orto
  • San Leo di Briatico 8 agosto
    sagra popolare
    Spilinga 8 agosto
    sagra della nduja
  • Piscopio 9 agosto
    sagra i l’ortu
    Nicotera 9 agosto
    sagra paesana
  • Sant’onofrio 9 agosto
    sagra dei prodotti tipici
  • Stefanaconi 9 agosto
    sagra del pane
  • Brattiro’ di drapia 10 agosto
    sagra del vino
  • Gerocarne 10 agosto
    VI° Edizione della Sagra della Trippa ore 20,00 Piazza Municipio Gerocarne
  • Mileto 11 agosto
    sagra della trippa
  • Monteporo 11 agosto
    sagra del formaggio tipico del Monte Poro
  • Paravati 11 agosto
    sagra paesana
  • Sant’onofrio 11 agosto
    sagra paesana
  • Scaliti 11 agosto
    sagra delle tagliatelle
  • Rombiolo 11 agosto
    sagra Mediterranea
  • Filandari 12 agosto
    Sagra della “Fileja”
  • Maierato 12/8
    degustazione antichi sapori
  • Preitoni 12 agosto
    sagra del vino
  • Sciconi 12 agosto
    sagra della michelizia
  • Ricadi 13 agosto
    sagra della cipolla rossa di Tropea
  • San Calogero 13 agosto
    sagra calabrese
  • Zambrone 13 agosto
    sagra dei prodotti locali
  • Briatico 13 agosto
    sagra di fileja
  • San Giovanni 13 agosto
    sagra paesana
  • Limbadi 13 agosto
    sagra Multietnica
  • Joppolo 14 agosto
    sagra della birra
  • Pernocari 14 agosto
    sagra della patata
  • Dinami 16 agosto
    sagra dei prodotti tipici Dinamesi
  • Gerocarne 16 agosto
    VI° edizione festa Emigranti
    con degustazione di prodotti tipici locali – ore 20,00
  • Zambrone 17 agosto
    sagra del gelato
  • Zungri 17 agosto
    sagra della patata
  • San Gregorio 17 agosto
    sagra paesana
  • Mileto 17 agosto
    sagra della trippa
  • Zungri 18/8
    sagra paesana dei prodotti locali
  • Gerocarne 18 agosto sagra dell’emigrante
  • Pizzo Calabro 19 agosto
    sagra del tonno
  • Gasponi 20 agosto
    sagra del dolce
  • Vazzano 20 agosto
    sagra pipi e patati
  • Parghelia 22 agosto
    sagra della zeppola
  • Stefanaconi 21/8
    sagra del pane e prodotti tipici
  • Zungri 28 agosto
    spaghettata in piazza

  SETTEMBRE

  • Polia 8 settembre
    sagra della posa minuta
  • Presinaci di Rombiolo 13 settembre
    sagra del maiale
  • Maierato 21 settembre
    sagra del maiale;
  • Parghelia 29 settembre
    sagra delle castagne

 Torna sopra

Informazioni su gentile concessione del portale www.vacanzeincalabria.it ogni diritto è riservato.


Awards

charme ipomea luxury ipomea winner2ospitalita ipomea eccellenze ipomea 12887343tripad ipomea     tripadvisor eccellenza 2017  tripadvisor bravo tripadvisor bravo
 
 
Chiama ora.
Dove siamo